Codice Etico

 

Codice etico

1 - OBIETTIVI

Costituita nel lontano 1859, la Pallotta S.p.a. è tra le prime imprese di costruzioni della regione per fatturato e numero di dipendenti ed è tra le poche, in Italia, ad essere entrata nel suo terzo secolo di storia.

La Pallotta S.p.a. opera nel mercato italiano, con esperienze significative in ambito europeo,  principalmente nel settore edile, in particolare nella realizzazione di opere civili e opere civili industriali all’interno di grandi impianti industriali, e nel settore dei rivestimenti refrattari nel campo dell’industria siderurgica e petrolchimica.

Nell’attuazione delle proprie attività, la società è sempre stata attenta ad offrire un elevato grado di professionalità ai propri clienti tanto che si è dotata da tempo dello standard UNI EN ISO 9001:2008 così come dello standard British OHSAS 18001:2007 rilasciate entrambe da un primario istituto di certificazione.

La Pallotta S.p.a. è consapevole che il perseguimento della propria “mission” non può prescindere dal rispetto assoluto delle leggi e dei principi di lealtà, correttezza, onestà, integrità e buona fede che caratterizzano la propria azione.

Oggi la Società si sta muovendo in una prospettiva di espansione, nei propri settori di riferimento, volta ad accrescere il proprio valore non solo attraverso le innovazioni tecnologiche e tecniche e al mantenimento dei più elevati standard di professionalità ma anche all’adozione di un modello organizzativo e di un codice di comportamento che conferma con decisione l’impegno dell’azienda verso un comportamento etico nella conduzione delle proprie attività commerciali.

L’obiettivo di questo codice etico, pertanto, è di rendere comuni e diffusi i valori in cui l’azienda si riconosce a tutti i livelli, facendo sì che qualunque amministratore, dipendente o collaboratore della società, ogni volta che è chiamato a prendere una decisione, sia consapevole che le proprie azioni devono essere improntate al massimo rispetto delle disposizioni contenute in questo documento.

Giova precisare che:

  • il codice etico è stato adottato dalla Pallotta S.p.a. con lo scopo di definire i principi di condotta degli affari della società così come gli impegni e le responsabilità dei propri collaboratori ed è parte integrante del modello organizzativo;
  • il modello organizzativo risponde alle specifiche prescrizioni contenute nel D,lgs 231/2001 finalizzate a prevenire la commissione di particolari tipologie di reati.

Il compito di vigilare sulla corretta e continua applicazione del codice etico e del modello organizzativo è stato affidato all’organismo di vigilanza e controllo (OVC) appositamente costituito, ma anche ai dirigenti delle singole funzioni aziendali.

2 - ADOZIONE

Il Consiglio di amministrazione, su proposta degli amministratori delegati, ha emesso ed approvato il codice etico aziendale con delibera del consiglio di amministrazione; questo documento, pur non essendo obbligatorio a norma di legge, rappresenta un importante strumento atto a sensibilizzare tutti coloro che interagiscono con la Pallotta s.p.a.

Il codice etico è la “carta costituzionale” dell’azienda, una carta dei diritti e doveri morali che definisce la responsabilità di ogni partecipante all’organizzazione aziendale.

Tale documento esprime la volontà della società di assumere impegni e responsabilità etiche nella conduzione degli affari e delle attività aziendali ad ogni livello, nel rispetto degli interessi degli azionisti, amministratori, dirigenti, dipendenti, clienti, fornitori, collaboratori, istituzioni pubbliche e chiunque altro sia interessato all’attività dell’azienda; pertanto lo stesso è un mezzo efficace per prevenire comportamenti irresponsabili o illeciti da parte di chi opera in nome e per conto dell’azienda.

Il codice etico è il principale strumento di implementazione dell’etica all’interno dell’azienda, volto a chiarire e definire l’insieme dei principi a cui sono chiamati ad uniformarsi i suoi destinatari nei loro rapporti reciproci nonché nel relazionarsi con portatori di interessi reciproci nei confronti della società.

I destinatari sono pertanto chiamati al rispetto dei valori e principi del codice etico e sono tenuti a tutelare e preservare attraverso i propri comportamenti, la rispettabilità e l’immagine della Pallotta S.p.a. nonché l’integrità del suo patrimonio economico e umano, pena l’applicazione di sanzioni, come previsto dalle norme vigenti con particolare riferimento al D. Lgs. 231/2001.

Tutti i soggetti interessati, nell’ambito delle proprie funzioni e responsabilità, devono svolgere le proprie attività conformandosi ai seguenti principi generali:
1) legalità:
rispetto delle leggi primarie e secondarie italiane e degli eventuali paesi esteri in cui la società potrà
esercitare la propria attività, delle disposizioni interne della società, comprese quelle del presente codice,
nonché di tutti gli accordi, contratti convenzioni con i soggetti terzi
2) correttezza:
agire in modo assolutamente corretto sia nei rapporti esterni che interni all’organizzazione
aziendale, evitando qualsiasi comportamento contrario ai principi di lealtà, onestà, integrità morale,
responsabilità, rispetto reciproco e buona fede
3) trasparenza:
garantire, nei limiti delle proprie competenze e funzioni, la correttezza, completezza e
tempestività delle informazioni
4) diligenza:
operare con il massimo impegno e professionalità nello svolgimento degli incarichi e delle mansioni
affidate nei limiti delle proprie competenze e funzioni
5) riservatezza:
ogni informazione, dato o documento conosciuto durante la propria attività lavorativa, è
riservato e non può essere divulgato in alcun modo se non in coerenza con le procedure aziendali
6) equità:
ogni comportamento in essere dovrà essere ispirato a valori di obiettività ed imparzialità evitando ogni
forma di favoritismo o discriminazione
7) responsabilità verso la società:
ogni comportamento e attività dovrà salvaguardare l’onorabilità, la
reputazione e l’immagine dell’azienda verso l’esterno
8) etica professionale:
gli incarichi e le mansioni affidate dovranno essere svolti con il massimo grado di
responsabilità professionale e morale.

Il codice etico comunque non sostituisce e non prevale sulle leggi vigenti e sul contratto collettivo nazionale in essere.

La Pallotta S.p.a. attraverso il codice etico intende:
1) definire ed esplicitare i valori e i principi etici generali che riguardano la propria attività e i rapporti con i clienti, fornitori, soci, dipendenti, collaboratori, amministratori e ogni altro soggetto coinvolto nell’attività dell’azienda stessa
2) formalizzare l’impegno a comportarsi sulla base dei seguenti principi etici: legittimità morale, equità,
uguaglianza, tutela della persona, protezione della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, diligenza,
trasparenza, onestà, riservatezza, imparzialità.
3) indicare ai propri dipendenti, collaboratori e amministratori i principi di comportamento, i valori e le
responsabilità che sono richieste nel corso della prestazione lavorativa.
4) definire gli strumenti di attuazione.
5) rifuggire il ricorso a comportamenti illegittimi o scorretti per raggiungere i propri obiettivi economici che sono perseguiti solo con la performance in termini di qualità e fondata sull’esperienza, attenzione al cliente ed innovazione;
6) porre in essere strumenti organizzativi volti a prevenire qualsiasi atto che possa violare i principi di legalità, trasparenza, correttezza e lealtà da parte dei propri dipendenti e collaboratori vigilando sulla loro osservanza ed implementazione;
7) tutelare e valorizzare le risorse umane di cui si avvale;
8) impiegare responsabilmente le risorse avendo come obiettivo anche lo sviluppo sostenibile nel rispetto dell’ambiente.

Ogni dipendente deve condurre le attività aziendali in modo etico, legale e nel rispetto delle leggi, dei regolamenti e dei contratti di lavoro.

Per ogni azione ed operazione della società deve essere possibile la verifica del processo di decisione, autorizzazione ed esecuzione attraverso un adeguato supporto documentale.

La stretta osservanza da parte di ogni dipendente nonché dei vertici della Pallotta S.p.a. è essenziale per la vita dell’azienda; inoltre l’efficace applicazione del codice etico non solo è una responsabilità di ciascun dipendente ma potrà essere utilizzata ogni anno come elemento di valutazione del singolo dipendente.

La Società si impegna ad implementare attraverso apposite procedure, regolamenti ed istruzioni, i valori indicati nel presente documento affinché i comportamenti concreti dei dipendenti e collaboratori si identifichino pienamente con gli stessi valori, prevedendo, allo stesso tempo appositi sistemi sanzionatori per le eventuali violazioni.

L’attuazione dei principi contenuti nel codice etico, pertanto, è affidata all’organismo di controllo che ha il compito di diffondere la conoscenza e la comprensione del codice etico a tutti i livelli in azienda monitorandone l’effettiva attuazione dei principi contenuti nello stesso, ricevendo segnalazioni in merito alle violazioni, intraprendendo indagini e comminando sanzioni.

3 - DIFFUSIONE

E’ obiettivo della società diffondere a tutti gli amministratori, i dipendenti e collaboratori una cultura caratterizzata dalla consapevolezza delle proprie responsabilità a livello individuale e collettivo e dallo sviluppo di una professionalità integrata con i principi contenuti nel codice etico.

Destinatari del codice etico sono tutti gli amministratori e i dipendenti senza eccezioni, che sono obbligati al rispetto di questo codice ed accettarlo in maniera esplicita.

In ottemperanza a tale disposizione, è previsto un primo “step” di distribuzione del documento a tutto il personale attraverso l’allegazione ai nuovi contratti di lavoro, affissione in luoghi accessibili a tutti i dipendenti, iniziative di diffusione interna nonché sul sito internet aziendale; il secondo “step” sarà relativo alla formazione continua per tutto il personale con appositi incontri di formazione, soprattutto qualora fosse necessario l’adeguamento alle evoluzioni normative e alla esperienza applicativa maturata.

L’attuazione di un adeguato livello di formazione in merito è a cura della Pallotta s.p.a. e si realizzerà attraverso incontri aziendali periodici e attraverso il sito internet www.pallottaspa.it in continuo aggiornamento.

Il sistema di informazione sarà continuamente supervisionato e integrato dall’organismo di vigilanza e controllo (OVC) che potrà avvalersi della collaborazione di dirigenti o vertici aziendali.

La Pallotta S.p.a. chiede altresì ai principali fornitori e partner una condotta in linea con i principi generali del codice stesso ritenendo questo aspetto di fondamentale importanza per il proseguimento dei rapporti con gli stessi.

La mancata osservanza delle disposizioni presenti all’interno di questo documento o la condotta del partner o fornitore non in linea con i principi etici, potrà essere sanzionata con la definitiva cessazione del rapporto lavorativo o dei contratti in essere.

Del codice etico è data ampia diffusione interna ed è a disposizione di qualunque interlocutore dell’impresa che potrà chiedere in qualunque momento copia cartacea.

La consultazione del codice etico è possibile anche nel sito dell’azienda all’indirizzo “www.pallottaspa.it”
Copia del codice potrà essere trasmessa all’associazione di categoria a cui l’impresa aderisce.

Ciascun collaboratore dell’impresa è tenuto a conoscere e a rispettare le previsioni del codice; l’impresa vigila con attenzione sull’osservanza del codice stesso, predisponendo adeguati strumenti di informazione, prevenzione e controllo e intervenendo, là dove necessario, con azioni correttive e sanzioni nei casi più gravi.

4 - AGGIORNAMENTO

Il codice etico può essere modificato e integrato in qualunque momento con apposita delibera del consiglio di amministrazione, anche su suggerimento dell’organismo di vigilanza, soprattutto nel caso di modifiche sostanziali all’attività aziendali, all’evoluzione delle leggi, con particolare riferimento al D. Lgs 231/2001 così come alle esperienze applicative maturate alle quali tutti sono tenuti a contribuire.

5 - REGOLE DI COMPORTAMENTO

5.1 VERTICI

Gli organi sociali della società, nella consapevolezza della propria responsabilità, si ispirano ai principi contenuti nel presente codice di comportamento ispirando la propria attività a valori di onestà, integrità nel perseguimento degli obiettivi aziendali, lealtà, correttezza, rispetto delle persone e delle regole, collaborazione reciproca. L’impegno dei consiglieri e del presidente è la conduzione responsabile della società, nel perseguimento di obiettivi di creazione di valore; l’impegno dei sindaci è l’esatto espletamento delle funzioni loro affidate dall’ordinamento così come previsto anche dallo statuto dell’azienda.

La collaborazione tra presidente, amministratori e sindaci si basa su un sistema di condivisione degli obiettivi strategico-operativi propri della missione della Pallotta S.p.a. in cui i diversi ruoli di gestione, coordinamento, indirizzo e controllo trovano un giusto equilibrio. E’ compito dei singoli valutare le situazioni di conflitto di interesse o di incompatibilità delle funzioni, incarichi e posizioni all’esterno così come all’interno della società. E’ obbligo di ciascun vertice aziendale di usare il massimo rigore nell’apprezzamento di tali circostanze a vantaggio di un rapporto trasparente e proficuo della società nei confronti dei soggetti coinvolti nell’attività dell’azienda ad ogni titolo.
I comportamenti richiesti agli organi sociali sono:
* autonomia ed indipendenza
* integrità, lealtà e senso di responsabilità nei confronti della società
* partecipazione assidua e informata
* consapevolezza del ruolo
* condivisione degli obiettivi e spirito critico al fine di garantire un contributo personale significativo.
La legittima manifestazione di posizioni divergenti non può andare verso il danneggiamento dell’immagine, del prestigio e degli interessi della società dato che è responsabilità degli organi di vertice difendere e promuovere queste ultime. Ogni intervento in pubblico, di qualunque specie, deve avvenire in stretta coerenza con tale principio. Qualora l’intervento effettuato abbia carattere diffamatorio, la Pallotta S.p.a. potrà adottare apposite azioni per la salvaguardia del proprio nome.
Le informazioni ricevute per ragioni di ufficio sono da considerarsi riservate e ne è vietato ogni uso non derivante dall’espletamento istituzionale delle funzioni cui ciascun consigliere, sindaco e il presidente è preposto.
A tale proposito è stato emanato un regolamento interno per la gestione e il trattamento delle  informazioni riservate che dovrà essere osservato da tutte le funzioni aziendali a cui si rimanda per le modalità esecutive. Gli impegni di lealtà e, in particolare, di riservatezza assunti accettando la carica vincolano le persone che hanno ricoperto l’incarico di consigliere, sindaco e presidente anche successivamente alla cessazione del rapporto con la Pallotta S.p.a.
In caso di violazioni delle disposizioni da parte dei vertici aziendali, l’organismo di vigilanza provvederà ad informare il consiglio di amministrazione e il collegio sindacale i quali assumeranno le opportune iniziative previste dalla normativa vigente.
Nei casi più gravi si potrà procedere anche alla revoca degli incarichi attribuiti agli amministratori o ai sindaci con apposita delibera.

5.2 ESTERO

La Pallotta S.p.a. crede nella libera e leale concorrenza e persegue l’ottenimento di risultati competitivi che premino la capacità, l’esperienza e l’efficienza.
L’impresa può intrattenere anche rapporti con le amministrazioni dello stato, enti pubblici, enti ed amministrazioni locali, organizzazioni di diritto pubblico. L’azienda e i suoi dipendenti e collaboratori devono tenere comportamenti corretti negli affari di interesse dell’azienda e nei rapporti con la pubblica amministrazione. Qualsiasi azione diretta ad alterare le condizioni di corretta competizione è contraria alla politica aziendale dell’impresa ed è vietata ad ogni soggetto che per essa agisce.